Come brasare con il saldatore riparare oggetti in metallo

Come brasare con il saldatore riparare oggetti in metallo

7 Gennaio 2019 Non attivi Di gestione

Con il saldatore e lo stagno per brasare si possono costruire e riparare molti oggetti in metallo in modo più solido di quanto il nome “brasatura dolce” lasci immaginare.

Per brasare con il saldatore occorre:

  • Saldatore con cambio di tensione ( per alcuni lavori serve un saldatore di potenza superiore)
  • Spazzola metallica o lima
  • Dissosidante
  • Stagno di diverso tipo a seconda dei materiali che andremo a saldare
  • stagno per brasare

Ci sono diverse soluzioni di saldatura per unire due lamiere: 

La saldatura di testa continua, la saldatura spigolo contro spigolo, la saldatura di testa armata, la saldatura a sovrapposizione e la saldatura aggraffata. Il metallo base deve essere portato almeno alla stessa temperatura dello stagno fluido, solo in questo caso si ottiene l’assorbimento del materiale d’apporto e si ottiene la lega di transizione. La lega di transizione è una nuova parte metallica prodotta dall’assorbimento della lega brasante da parte del metallo-base. La brasatura consiste in una lega di stagno e piombo venduta sotto-forma di bacchette o bastoncini di filo.

Alcuni esempi:

  1. Per applicare una maniglia: Puliamo e tracciamo i punti di saldatura, poi spalmiamo sopra il disossidante, i punti da saldare non vanno mai toccati con le mani, perchè lo stagno non aderisce.

2. Stagniamo la punta del saldatore, l’attrezzo viene poi messo caldo a contatto con un blocco di sale di ammonio in modo da consentire una miglior distribuzione.

3. Eseguiamo la saldatura, la punta del saldatore e il materiale di apporto vengono accostati al punto da unire, il disossidante facilità il flusso dello stagno su tutta la superficie della maniglia. Elimina l’eccesso di stagno con un panno.

Saldature di pezzi con spessore

Non si procede nel solito modo , riscaldando il materiale poichè troppo spesso e quindi si procede:

  1. Tracciando e pulendo le superfici da saldare
  2. Stagniamo uno dei due pezzi, rivestendo il pezzo per la sua lunghezze con uno strato di materiale d’apporto(il filo usato contiene già un disossidante),fai lo stesso sull’altro pezzo,accostarli e passare la punta del saldatore senza aggiunta di altro materiale.